Cinema

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Sabato, 03 Novembre 2018

EUFORIAEuforia, recensione di Luca Baroncini

di Valeria Golino

con Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari, Valentina Cervi, Jasmine Trinca

Ettore e Matteo, due fratelli agli antipodi. Il primo defilato, serioso e introverso, il secondo fin troppo esuberante.

Leggi tutto: Euforia, recensione di Luca Baroncini (n°217)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Sabato, 03 Novembre 2018

THE FIRST MANFirst Man - Il primo uomo, recensione di Luca Baroncini

di Damien Chazelle

con Ryan Gosling, Claire Foy, Jon Bernthal, Jason Clarke, Kyle Chandler

Sono passati due anni dalla consacrazione mondiale con “La La Land” e il giovane Damien Chazelle (classe 1985) torna nuovamente ad aprire il Festival di Venezia con un film completamente diverso: dalla personale rivisitazione del musical alla storia, vera, drammatica ed edificante, della missione della NASA per portare l’uomo sulla Luna.

Leggi tutto: First Man - Il primo uomo, recensione di Luca Baroncini (n°217)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Sabato, 06 Ottobre 2018

Alfonso CuarónVenezia 75: il leone della discordia, di Luca Baroncini (n°216)

Si è conclusa la settantacinquesima edizione del Festival di Venezia con il Leone d’Oro attribuito a “Roma” di Alfonso Cuarón che racconta la storia della sua famiglia nella Città del Messico degli anni ’70. Per la prima volta non parleremo del film (va detto, molto bello) ma di ciò che rappresenta. 

Leggi tutto: Venezia 75: il leone della discordia, di Luca Baroncini (n°216)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Sabato, 06 Ottobre 2018

SULLA MIA PELLE-Alessandro Borghi Jasmine Trinca Sulla mia pelle, recensione di Luca Baroncini (n°216)

di Alessio Cremonini

con Alessandro Borghi, Jasmine Trinca, Max Tortora, Milvia Marigliano

Fare un film su Stefano Cucchi è stata sicuramente operazione molto complicata e rischiosa. Si è reso necessario trovare un equilibrio tra il dolore dei familiari, i processi in corso (dopo varie sentenze assolutorie è del 10 luglio 2017 la notizia che i cinque carabinieri coinvolti nell’inchiesta sono stati rinviati a giudizio) e la realtà oggettiva sotto gli occhi di tutti, quelle foto impressionanti del ragazzo morto sul lettino autoptico fatte pubblicare dalla famiglia. 

Leggi tutto: Sulla mia pelle, recensione di Luca Baroncini (n°216)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Sabato, 01 Settembre 2018

Lucas Hedges in Boy Erased Come hai detto che si chiama? di Luca Baroncini (n°215)

Il nome Lucas Hedges probabilmente non vi dice molto. Eppure il giovanissimo attore americano, nato a Brooklyn nel 1996, ha già partecipato ad alcuni dei progetti più significativi degli ultimi anni. Piccole parti in “Moonrise Kingdom” e “Grand Budapest Hotel” lo hanno fatto notare, ma la consacrazione definitiva è avvenuta con “Manchester by the Sea”, il dramma di Kenneth Lonergan vincitore di due Oscar per cui il giovane Hedges, nel difficile ruolo del nipote del protagonista da poco rimasto orfano di padre, ha ottenuto la candidatura all’Oscar come Migliore Attore Non Protagonista.

Leggi tutto: Come hai detto che si chiama? Luca Baroncini (n°215)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Sabato, 01 Settembre 2018

LuckyLucky, recensione di Luca Baroncini (n°215)

di John Carroll Lynch 

con Harry Dean Stanton, David Lynch, Ron Livingston, Ed Begley Jr., Tom Skerritt

Lucky è un novantenne ateo, single e senza figli che vive in una piccola città americana ai margini del deserto, uno di quei luoghi sospesi tra realtà e mito dove il tempo scorre ma tutto sembra restare immutato e simile alla location di un vecchio film western. Lucky, però, è anche l’attore Harry Dean Stanton, alla sua ultima interpretazione (è morto poco dopo la fine delle riprese per cause naturali).

Leggi tutto: Lucky, recensione di Luca Baroncini (n°215)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Domenica, 15 Luglio 2018

Nicole Kidman Quando parlando (di cinema) si urla di Luca Baroncini (n°214)

Oltre a non esistere più le mezze stagioni, non esistono più nemmeno i pareri sfumati. Quando si parla di qualsiasi cosa, e in questo articolo ci occuperemo di film, il mondo si divide ormai in “hater” (coloro che odiano, spesso a prescindere) e “fan” (coloro che invece amano e sostengono, anche loro non sempre a ragion veduta). I social network hanno di sicuro amplificato questo bisogno di assoluto perché spesso, in poche righe, a volte proprio attraverso poche parole, addirittura sillabe o espressioni gergali, finanche emoticon, ci si sente in dovere di essere netti, perentori, definitivi.

Leggi tutto: Quando parlando (di cinema) si urla di Luca Baroncini (n°214)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Giovedì, 05 Luglio 2018

Colin FarrellIl sacrificio del cervo sacro, recensione di Luca Baroncini (n°214)

di Yorgos Lanthimos

con Colin Farrell, Nicole Kidman, Barry Keoghan, Alicia Silverstone

Yorgos Lanthimos si è ormai imposto nel panorama internazionale grazie al suo cinema in cui a emergere sono alienazione, incomunicabilità e angosce contemporanee.

Leggi tutto: Il sacrificio del cervo sacro, recensione di Luca Baroncini (n°214)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Giovedì, 31 Maggio 2018

Uomo che pescaCannes 2018: quel che resta del festival, di Luca Baroncini (n°213)

Quando pronunci la parola Cannes negli occhi dell’interlocutore si accende un immaginario fatto di eleganza, auto di lusso, alberghi sontuosi, spiagge esclusive, divi sorridenti, feste mondane e poi anche film. La realtà, per un festivaliero d.o.c., è molto meno scintillante perché sono quasi unicamente i film, e il tentativo di vederne il più possibile, il vero obiettivo delle lunghe ma velocissime giornate.

Leggi tutto: Cannes 2018: quel che resta del festival, di Luca Baroncini (n°213)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Martedì, 01 Maggio 2018

Copertina del film "Lovers"Lovers, recensione di Luca Baroncini

di Matteo Vicino (n°212)

con Primo Reggiani, Margherita Mannino, Ivano Marescotti, Antonietta Bello, Luca Nucera 

“Lovers” di Matteo Vicino è un film molto pensato e curato e non sembra un’opera prima. E infatti non lo è. Si tratta del terzo film dopo “Young Europe”, commissionato dal progetto europeo Icarus e coordinato dalla Polizia Stradale italiana per sensibilizzare sulla sicurezza stradale, e la commedia “Outing – Fidanzati per sbaglio”.

Leggi tutto: Lovers, recensione di Luca Baroncini (n°212)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Domenica, 22 Aprile 2018

Ragazza in biciclettaLe donne della mia vita, recensione di Luca Baroncini (n°211)

di Mike Mills 

con Annette Bening,  Elle Fanning, Greta Gerwig, Billy Crudup

In Italia non è uscito in sala ma solo in dvd con il titolo anonimo “Le donne della mia vita”. L’originale “20th Century Women” suonava decisamente meglio. Nel 2017 è stato candidato all’Oscar per la sceneggiatura originale di Mike Mills, anche regista.

Leggi tutto: Le donne della mia vita, recensione di Luca Baroncini (n°211)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Domenica, 22 Aprile 2018

locandina del film InsyriatedInsyriated, recensione di Luca Baroncini (n°211)

di Philippe Van Leeuw

con Hiam Abbass, Diamand Abou Abboud, Juliette Navis, Mohsen Abba 

La guerra può essere mostrata da vari punti di vista, tutti ugualmente devastanti. Il direttore della fotografia belga Philippe Van Leeuw, alla seconda regia dopo “Le jour où Dieu est parti en voyage” che racconta il calvario di una donna tutsi alla ricerca dei propri figli durante il genocidio del 1994 in Ruanda, sceglie di indagarla dal buco della serratura.

Leggi tutto: Insyriated, recensione di Luca Baroncini (n° 211)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Giovedì, 01 Marzo 2018

Valeria Golino e Alba RohrwacherQuattro giorni alla Berlinale 2018,  di Luca Baroncini (n°210)

Il modo migliore per approcciarsi alla Berlinale è azzerare le aspettative e lasciarsi andare al flusso. Consiglio che vale per qualunque festival e qualunque visione cinematografica ma che per la manifestazione tedesca è ancora più importante. Se, infatti, a Cannes e Venezia ci si aspetta di vedere i film che si fronteggeranno nella stagione dei premi che si concluderà con l’attribuzione degli Oscar, e questo volente o nolente finisce per condizionare anche i cuori più puri, a Berlino c’è maggiore libertà e voglia di sperimentare, non solo nelle sezioni collaterali ma anche nel concorso.

Leggi tutto: Quattro giorni alla Berlinale 2018, di Luca Baroncini (n°210)

Stampa
Categoria: Cinema
Creato Giovedì, 01 Marzo 2018

Locandinina del film "Quello che non so di lei"Quello che non so di lei, recensione di Luca Baroncini (n°210)

di Roman Polanski 

con Emmanuelle Seigner, Eva Green, Vincent Perez

Roman Polanski continua a riflettere sul rapporto tra verità e finzione, da sempre alla base del suo sguardo cinematografico. Questa volta, trasponendo il romanzo “Da una storia vera” di Delphine de Vigan, mette in scena una scrittrice in crisi creativa, la tormentata Delphine, reduce da un grande successo incentrato sulla figura di sua madre e vittima di uno stalker epistolare che la accusa di avere diffamato la propria famiglia.

Leggi tutto: Quello che non so di lei, recensione di Luca Baroncini (n°210)

Cinema - Cenerentola Info
Joomla theme by hostgator coupons

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo, consulta questa pagina. Cliccando su "CHIUDI" ovvero proseguendo la navigazione sul sito si presta il consenso all’uso di tutti i cookie.